Adempimenti ambientali tra quarantena e ripresa - Rate Servizi

24 Aprile, 2020
Sai come essere in regola con gli adempimenti ambientali?

Chiusure, blocchi, sospensioni, rinvii, ripensamenti, riaperture, proroghe…che confusione!!!!

Tra gli effetti del coronavirus, oltre a quelli sulla salute delle persone, e quelli economici, c’è anche quello della confusione generata da normative e decreti spesso contrastanti. Cerchiamo di fare chiarezza per quanto riguarda gli adempimenti ambientali.

Cosa fare e quando farlo?

Il 17 Marzo 2020 è stato pubblicato il Decreto del Dirigente (Reg. Lombardia) n. 3430 contenente delle “Misure temporanee e urgenti inerenti taluni adempimenti previsti in materia di autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.) ai sensi della parte II del d.lgs. 152/06”. In sintesi:

1 – DIFFERIMENTI

Il Termine per adempiere, ai sensi dell’art. 29-decies comma 2 del D.Lgs. 152/06, alla comunicazione dei dati sui controlli alle emissioni eseguiti secondo le prescrizioni delle A.I.A. nel corso dell’anno solare 2019 è stato differito al 31 ottobre 2020. Tale comunicazione deve essere effettuata, mediante l’inserimento nell’applicativo «AIDA»,

2 – SOSPENSIONI

L’obbligo di compilazione dell’applicativo di Regione Lombardia “Modulistica IPPC on line” in occasione della presentazione di istanze per il rilascio, riesame o modifica delle A.I.A, è sospeso sino al 31 ottobre 2020

Gli adempimenti sui controlli delle emissioni previsti dai Piani di monitoraggio delle A.I.A. con particolare riferimento a quelli effettuati mediante ricorso a personale di società specializzate esterne sono sospesi fino al 30 aprile 2020 (salvo ulteriori disposizioni nazionali o regionali di carattere emergenziale) degli adempimenti sui.

3 – PROROGHE

Per effetto dell’articolo 113 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, sono prorogati al 30 Giugno 2020:

Il termine di presentazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD), di cui all’articolo 6 della legge 25 gennaio 1994, n. 70.

La presentazione della comunicazione annuale dei dati relativi alle pile e accumulatori immessi sul mercato nazionale nell’anno precedente, di cui all’articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188.

La trasmissione dei dati relativi alla raccolta ed al riciclaggio dei rifiuti di pile ed accumulatori portatili, industriali e per veicoli ai sensi dell’articolo 17, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188.

La presentazione al Centro di Coordinamento della comunicazione di cui all’articolo 33, comma 2, del decreto legislativo n. 14 marzo 2014, n. 49.

Il versamento del diritto annuale di iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali di cui all’articolo 24, comma 4, del decreto 3 giugno 2014, n.120

LINK UTILI

Decreto del Dirigente n. 3430 del 17.03.2020

Decreto-Legge n.18 del 17.03.2020

Sede GeneraleRate Servizi srl
Lavoriamo in tutta Italia ma puoi trovarci ai seguenti recapiti:
I NOSTRI UFFICIDove trovarci
https://www.rateservizi.it/wp-content/uploads/2020/03/img-footer-map3.png
Milano, Via Gratosoglio 108
GET IN TOUCHSeguici sui nostri social
Resta aggiornato su tutte le nostre attività

© Rate Servizi Srl 2019 | Via Gratosoglio, 108 – 20142 Milano – P. IVA: 04492860962 – rateservizi@legalmail.it
Iscrizione Camera di Commercio di Milano R.E.A. n° 1751905
Capitale Sociale € 10.000 i.v. | Privacy Policy | Cookie Policy | Design by 02 Communication